alcune foto del presepio 2009

ho realizzato questo presepio ambientato in un luogo caratteristico della mia citta',inserisco il link al video che ho registrato

http://www.youtube.com/watch?v=EY7jAP9V7V0

 

diorama "casalingo" da me realizzato per il Natale 2010,finito in "extremis" la sera della vigilia. buon anno a tutti Valter 

 

 

 

Come di consueto voglio proporvi il passo-passo sulla realizzazione della scena "Nativita' nel borgo" il diorama 2011 da me realizzato per Natale,il materiale da me usato per la sua realizzazione e' il porex(polistirene),per porte e finestre ho usato listelli di balsa.Si parte dalla fase di progettazione, immagini scaricate da internet possono sempre essere fonte di ispirazione.In questo caso ho voluto prendere la scena del presepio aperto da me realizzato alcuni mesi fa e trasportarla nella versione diorama,naturalmente potete notare che alcuni particolari sono cambiati come il tipo di muratura ecc.Andiamo ad iniziare con la carellata di immagini che spero possano essere d'aiuto per chi come me ha questa grande passione.................

Questo diorama e' stato realizzato con la tecnica della prospettiva,quindi mano al nostro spago che andra' fissato ad un listello di legno posizionato sulla parete,calcoliamo l'altezza del piano del presepio piu' l'altezza delle statuine di primo piano ed andiamo a riportare il tutto sul listello di legno,fissiamo lo spago ad un chiodino ed avremo il nostro punto di fuga (vi ricordo che la base del presepio andra' posizionata il doppio della sua profondita' dalla parete (es. profondita'60cm posizionare la base a 120cm).Nel mio caso ho voluto applicare una prospettiva laterale invece di quella centrale quindi lo spago da me usato per la sua applicazione e' stato spostato di circa 15cm dal centro del listello.Applicare questo tipo di prospettiva rende la scena meno piatta e devo dire che i risultati sono soddisfacenti.................

Ho voluto posizionare gli edifici su due piani diversi,cosi' con l'aiuto di lastre in porex vengono creati due piani di diversa altezza,una volta incollati alla base possiamo cominciare a tracciare le linee prospettiche che ci serviranno per il posizionamento dei nostri edifici,nelle prossime immagini potete vedere l'incollaggio delle lastre e la tracciatura delle linee prospettiche.................

Anche il vicolo previsto al centro della scena sara' soggetto alla prospettiva quindi tracciamo anche in questo caso le nostre linee ed andiamo a livellare il tutto con il porex..........

Posizioniamo le lastre di porex che ci serviranno per creare il primo edificio,tracciamo anche in questo caso le linee prospettiche di riferimento........

 

L'edificio che vogliamo creare e' un fienile quindi aiutandoci con le linee tracciate in precedenza tagliamo un pezzo di porex per creare due colonne,nella parte sottostante e' prevista una finestrella,anche qui il taglio dovra' seguire la prospettiva........

Potete notare che anche all'interno della stalla il terreno dovra' seguire la prospettiva e andra' livellato con il porex.................

Le travature vengono realizzate per mezzo di listelli di porex,che andranno preventivamente carteggiati quindi lavorati con l'aiuto di una matita a punta fine e cutter per creare le inperfezioni e simulare cosi' il legno vecchio,nella prossima immagine un esempio di listello lavorato nel modo sopra descritto................

Iniziamo la posa dei vari travi creando degli incavi nei punti di appoggio tra essi,potete notare come anche questi elementi seguono la prospettiva....................

La travatura nella parte superiore puo' dirsi conclusa,ma prima di fissarla definitivamente,dobbiamo creare la travatura del solaio quindi sempre con listelli iniziamo a realizzarla..............

 

Anche la travatura del solaio e' conclusa................,le varie travi vanno fissate con colla vinavil rinforzando il tutto con stuzzicadenti,iniziamo a stendere le assi del pavimento quindi sotto con listelli di 2 o 3mm di spessore, la lavorazione sara' la stessa delle travi visto che anche in questo caso dobbiamo simulare il legno(ricordarsi di rispettare anche per le assi le linee prospettiche basandoci su quelle tracciate sul terreno)...........nelle prossime immagini notate la lavorazione delle assi e la sequenza della loro posa,esse andranno fissate alle travi con colla a caldo..........

Una volta conclusa la copertura con le assi,iniziamo a rivestire con assi anche le pareti della parte alta del fienile visto che anche qui e' prevista una copertura che simula il legno.........

Terminata la copertura delle pareti del fienile possiamo cominciare a fissare le travi del tetto allora sotto con colla vinavil e stuzzicadenti.............

 

 

 

Terminate le prime operazioni sul fienile passiamo al secondo edificio quindi mano al porex e iniziamo col posizionare le lastre che faranno da struttura solito procedimento con tracciatura delle linee di prospettiva,nelle prossime immagini potete vedere anche il posizionamento delle travi,anche per questo edificio e' previsto un piccolo fienile attiguo all'edificio principale..........

Nel piccolo fienile sono previste due finestre...................

Completiamo il tutto con le travature e il successivo posizionamento delle assi del solaio..............

Ecco il punto della situazione.................

vista dall'alto...............

Nel secondo edificio e previsto l'ingresso all'abitazione principale,il soffitto e' realizzato sempre listelli e tra  le travi incollare le assi trasversali..............

E' prevista una terrazza la cui base sara' di compensato,tale basetta andra' rivestita con listelli di porex per simulare le assi e la travatura di sostegno,anche in questo caso la base della terrazza seguira' le linee prospettiche cosi' come le assi di rivestimento,nelle prossime immagini le fasi di realizzazione.............

Ecco il punto della situazione.................

Nella parte alta dell'edificio e' prevista una copertura che simula assi in legno..............

cosi' come per l'interno dell'ingresso,dove e' anche prevista una porta e una finestra che da sul borgo(seguire anche per questi due nuovi elementi le linee di prospettiva).............

 

Anche il piccolo fienile verra' rivestito al suo interno e nella parte alta con listelli che simulano il legno.......

 

Ecco la preparazione dei listelli ed il loro trattamento con relativa carteggiatura e passata di matita e cutter........

Nelle prossime immagini le varie fasi di copertura,anche i solieri sono previsti in finto legno e quindi saranno trattati allo stesso modo(matita e cutter).........

 

Per le grate alle finestre possono essere usati degli stuzzicadenti oppure altro tipo di materiale come filo di rame o ferro (a voi la scelta!)....

I solieri nella parte prevista in muratura dovranno simulare il marmo quindi partiamo da dei listelli tagliati a misura che andranno carteggiati e pichettati con spazzola di ferro successivamente incollati con colla a caldo............

Completiamo la travatura anche sul primo edificio e all'interno del fienile realizziamo delle assi trasversali per completarlo,ecco alcune fasi ed il punto della situazione............

Dopo aver terminato le travature andiamo ad incollarci sopra i listelli in porex che faranno da base per i nostri tetti quindi prendiamo dei listelli dello stesso spessore di quelli usati per rivestire i muri (2 o 3mm) li trattiamo a "legno" ed andiamo ad incollarli segnando anche in questo caso le linee di prospettiva,nelle prossime immagini potete vedere i vari passaggi fino al lavoro finito..........

Preparazione dei listelli.................

Punto della situazione..............

Procediamo alla stessa maniera per il piccolo fienile e predisponiamo delle travature anche per la parte iniziale del secondo edificio,anche la parte alta del muro dovra' simulare il legno per cui sotto con i listelli...............

Possiamo concederci una pausa con l'assemblaggio dei vari edifici per realizzare delle porte e delle finestre,allo scopo puo' andar bene sia il porex che il legno,in questo caso io ho optato per il legno di balsa, il procedimento e' abbastanza semplice e una volta assemblato il tutto con l'aiuto di un'accendino andiamo a scurire la balsa per dare quel senso di vecchio al legno,nelle prossime immagini la creazione di una porta..............

Una finestra...................

 

 

Per i solieri delle porte come gia' detto in precedenza usiamo dei listelli in porex che vanno lavorati con spazzola di ferro...........

Tagliati a misura e sempre seguendo la prospettiva andiamo ad incollarli alla struttura,nelle prossime immagini potete vedere i vari passaggi su piu' infissi e un'altra sequenza sulla realizzazione delle porte usando come materiale la balsa..........

In questa fase e' prevista la realizzazione di un'altra grata sempre realizzata con stuzzicadenti e listelli di balsa,ecco i vari passaggi..............

Ed ecco un piccolo passo-passo sulla realizzazione di una porta...............

La porta e' conclusa e possiamo inserirla nella sua sede................

Anche nella parte interna del fienile e' prevista una copertura delle pareti con assi di legno quindi mano ancora ai nostri listelli stesso procedimento e via!!!!!!!!!!

Iniziamo con il predisporre la posizione delle nostre statuine che naturalmente dovranno seguire anch'esse le proporzioni.............

Come potete vedere in quest'ultima immagine avendo a disposizione solo 60cm di profondita' ho deciso di "chiudere" la scena e quindi in questo diorama non e' previsto terzo piano montano (speriamo che il risultato sia comunque buono)iniziamo cosi' a realizzare anche il terzo edificio che fara' da sfondo al tutto,e' prevista una terrazza e il tutto dovra' essere proporzionato in base all'altezza della statuina (5cm) che vedete in fondo alla scena,ecco una sequenza del lavoro.............

La parte alta dell'edificio di sfondo avra' le stesse caratteristiche degli edifici di primo piano quindi andra' ricoperta con assi di legno(listelli in porex),le finestre e le porte di questo edificio saranno meno rifinite cosi' come la successiva copertura della parete in pietra..........

Il punto della situazione....................

Nel primo piano e' prevista una fontana,seguiamo anche per questo elemento le linee prospettiche,nelle prossime immagini potete vedere le varie fasi della sua realizzazione...............

Ed ecco la nostra fontana praticamente conclusa ,naturalmente dovra' essere rifinita ma il piu' e' fatto........

In primissimo piano e' prevista la realizzazione di due scalinate,iniziamo con quella che porta all'entrata del secondo edificio,allora mano al porex e iniziamo a segnare e sagomare gli scalini.............

Nell'ultima immagine possiamo in corrispondenza della statuina del terzo piano e' prevista una scalinata di ingresso al borgo,di fronte realizziamo degli scalini per la porta di ingresso dell'edificio laterale di sfondo.........

 

Completiamo anche la base del tetto del secondo edificio sempre con la tecnica dei listelli..............

Una veduta dall'alto di come si presenta al momento il nostro diorama e una serie di immagini del punto della situazione,saremo a meta' strada mah!.................

Rinforziamo le basi dei tetti con pannelli di compensato tagliati a misura cosi' da avere una base piu' solida per l'incollaggio successivo del tetto,iniziamo questa operazione dal secondo edificio,nellaprossima immagine potete vedere come si presenta la base definitiva che in pratica e' formata da uno strato di listelli in porex e il foglio di compensato............

Iniziamo la copertura del tetto anche nell'edificio di sfondo,ecco le varie fasi................

Appena il tempo di mostrarvi il punto della situazione che dobbiamo iniziare ad incollare le prime pietre.............

Per le pietre usiamo dei listelli di differenti misure che andranno trattati in precedenza con spazzola di ferro per creare le rugosita' tipiche delle pietre quindi tagliati in diverse misure ed incollati uno ad uno(come spiegato nei precedenti passo-passo questo metodo e' piuttosto laborioso e snervante quindi il mio consiglio e di procedere a piccoli passi tanto come dice il detto "quello che non si fa oggi si fa domani") iniziamo la posa delle pietre................

 

Sopra alla scale e' previsto un muretto di cinta che andiamo a realizzare con basette in porex da 2cm...................

Passiamo nuovamente alla terrazza aggiungendo la balaustra che e' realizzata con listelli di balsa e porex................

Si continua con le pietre..............

La situazione..................

Iniziamo la copertura delle pareti in pietra anche per l'edificio di sfondo..............

Da quest'ultima immagine potete vedere anche la realizzazione e finitura della balaustra della terrazza dell'edificio di sfondo usando la stessa tecnica(listelli di balsa e porex)della terrazza di primo piano,passiamo ora alla pavimentazione del fienile dove sara' posta la Nativita',questo andra' realizzato con pezzetti di porx di diverse misure pichettati con spazzola di ferro ed incollati con colla a caldo..............

Ultimata la pavimentazione,completiamo la copertura dei vari tetti con i fogli di compensato come visto in precedenza ed andiamo a realizzare i nostri tetti che dovranno simulare i tetti in ardesia delle case di montagna.Allo scopo usiamo sempre il nostro porex ed andiamo a creare dei "medaglioni" di forme diverse (usiamo la spazzola di ferro per creare in superficie delle piccole rugosita') che successivamente andranno incollati con colla a caldo sulle basi in compensato.nelle prossime immagini alcune fasi di questa lavorazione.................

Come vedete nell'immagine successiva,il tetto del secondo edificio e del piccolo fienile e' concluso e per renderlo maggiormente colorabile diamo una passata di cementite all'acqua mescolata con un po' di terra d'ombra naturale,potete anche notare il completamento della terrazza di primo piano dove sono stati aggiunti dei travi di sostegno orizzontali............

Possiamo cominciare a passare la cementite su tutto il presepio,ecco alcune fasi..............

 

Con della malta pronta andiamo a stuccare la fontana di primo piano,sempre con piccole quantita' di malta andiamo a creare anche un po' di intonaco nell'edificio che fa da sfondo,potete vedere nell'immagine anche la creazione della seconda scala che porta al fienile delimitata da un muretto il tutto realizzato sempre in porex...................

A questo punto del passo-passo molti passaggi sono stati tralasciati anche per non rendere la cosa noiosa,comunque la tecnica penso di averla spiegata sufficentemente e allora via per il "rush" finale,nelle prossime immagini potete vedere il fissaggio delle prime statuine(tali statuine sono in resina,il mio consiglio e' di ridipingerle con colori acrilici visto che i colori originali "sparano"parecchio,purtroppo per mancanza di tempo io non ho potuto farlo)usare colla "millechiodi e applicare sulla base un chiodino cosi' da avere un fissaggio migliore.........

Una volta fissate le statuine si andra' a ricoprire le basi con piccoli pezzetti di porex in modo da nasconderle completamente.................

Dopo che la mano di cementite e' completamente asciutta possiamo cominciare a passare su tutte le parti del presepio la mano di fondo,il colore da usare(acrilico)e' la terra d'ombra naturale che andra' diluita con abbondante acqua...............

Per la mano di fondo dell'edificio del terzo piano aggiungiamo alla terra d'ombra naturale un po' di grigio chiaro in modo da rendere il colore meno vivace,anche qui la terrazza e' stata completata con travetti orizzontali.............

In questa fase andiamo a rifinire alcuni ele menti del nostro diorama come le scale di primo piano e il muretto di cinta...............

Con la balsa realizziamo gli infissi delle varie finestre...............

Andiamo a creare la stradina del borgo,per la stuccatura usiamo della malta pronta (si mischia con acqua e in due minuti e' pronta per l'uso),per creare le pietre del terreno ho usato della gomma tritata che andra' distribuita a pioggia prima che la malta asciughi per farla aderire al terreno......................

Nel frattempo la nostra mano di fondo e' asciutta e possiamo cominciare con le successive passate di colore (pennello asciutto e passate veloci in modo da non coprire la mano di fondo)la combinazione che di solito uso io e' molto semplice e essenziale :terra d'ombrnaturale(mano di fondo)-terra di siena-terra di siena+bianco ed il gioco e' fatto,per le parti in legno:terra d'ombra naturale(mano di fondo)-terra d'ombra bruciata+un pizzico di blu cobalto-terra di siena + bianco,ecco alcune fasi.................

Sotto al piccolo fienile e' previsto un piccolo pollaio,purtroppo sono sprovvisto delle galline che sicuramente mettero' in seguito nel frattempo possiamo realizzare i due pannelli a rete che chiuderanno il tutto,per la rete possiamo usare la tela per zanzariere,il telaio sara' in porex..................

A questo punto possiamo inserire gli accessori che faranno da complemento alla nostra scena (tinozze,secchi,mensole,un carretto)purtroppo le foto della loro realizzazione non sono disponibili e quindi vi rimando ad altri passo-passo presenti sul sito,comunque anche questi elementi sono realizzati in porex,ecco il punto della situazione a colorazione praticamente finita...............

Non ci resta che aggiungere un po' di vegetazione,gli alberelli sono realizzati con rami di timo selvatico,i vasi in primo piano sono realizzati in porex e con fiori secchi(quelli delle composizioni floreali),i fiori di primissimo piano sono stati raccolti in montagna, per simulare l'erba del terreno ho usato segatura colorata,per il cielo ho usato un foglio di vetroresina dipinto con la tempera (consiglio di dare diverse passate cosi' da dare al colore maggiore resistenza).Adesso non rimane che costruire lo scatolato ed il boccascena devo sbrigarmi perche' per raccontarvi tutto questo mi sono accorto che e' gia' la vigilia di Natale e allora tanti auguri a tutti.................................................Valter!

 

 

 

 

Con questo articolo voglio spiegare la tecnica da me usata per la realizzazione di un presepio di tipo diorama,come gia' detto in un articolo precedente questo tipo di presepio e' racchiuso in uno scatolato realizzato in compensato e legno cosi' da creare una struttura come in fig.1

Arrivati a questo punto e realizzata la nostra "scatola" andremo ad incollare al suo interno una lastra di porex che ci servira' da base per il nostro presepio.Il passo successivo e' quello di calcolare il nostro punto di fuga,osservando sempre la fig.1 potete vedere che il metodo da me usato e' quello di fissare sulla parete un'astina in legno dove poi andro' a fissare uno spago che mi permettera' di segnare sui vari elementi del diorama tutte le linee prospettiche di porte finestre architravi,potete vedere sempre nella fig.1 che sulla lastra in porex le linee prospettiche sono gia' state segnate,vi ricordo che come gia' spiegato in un articolo precedente il punto di fuga si calcola posizionando la nostra scatola il doppio della sua misura dalla parete quindi se quest'ultima avra' una misura di 60cm andra' posizionata a 120 cm,il punto a cui fissare lo spago e' dato dall'altezza delle statuine che andremo a posizionare in primo piano,quindi se il nostro piano di lavoro e' alto 1m e le statuine misurano 12cm ,si riporta la somma di tali misure sull'astina in legno citata in precedenza,il risultato e' che il nosto punto di fuga sara' posizionato a 112cm da terra.Alla prossima.........

Il prossimo passo e' quello di riportare la planimetria del nostro diorama sulla base di porex cosi' da avere la giusta predisposizione dei vari elementi che andranno a comporre il tutto,come possiamo vedere nella fig.2

Usando sempre lastre in porex andiamo a realizzare le pareti degli edifici fissandole per mezzo di stuzzicadenti alla base in porex,quest'ultime andranno posizionate sulle linee di riferimento appena tracciate,una volta fissate alla base e sempre usando il nostro spago andremo a segnare anche su di esse le linee prospettiche come potete vedere nella fig.3

Procedendo in questa maniera andiamo a realizzare gli edifici vengono assemblati usando stuzzicadenti e colla vinilica,altro metodo rapido per l'incollaggio delle pareti degli edifici e' quello di usare la colla a caldo.Nelle immagini successive potete vedere come viene sviluppato il lavoro

Nell'ultima figura si puo' notare un edificio gia' assemblato e fissato momentaneamente alla base del nostro diorama,nella prossima figura vediamo come  a questo punto possiamo tracciare sulle pareti tutte le linee prospettiche che in seguito ci serviranno per tracciare porte e finestre solieri e architravi

Nelle immagini successive vi mostro come deve proseguire il lavoro con l'aggiunta di altri edifici che andranno a completare la nostra,ricordarsi di non fissare definitivamente gli elementi ma ancorarli alla base per mezzo dei soliti stuzzicadenti,in questa maniera avremo la possibilita' di intervenire in qualsiasi momento se ci fossero dei problemi durante l'assemblaggio

Potete altresi' notare che per effetto della prospettiva il pavimento del nostro diorama sara' praticamente in salita quindi la parte che in figura vedete colorata in rosso verra' livellata con altro porex

Finita la fase di livellamento prospettico del terreno possiamo passare all'operazione successiva che e' quella di tracciare sulle pareti degli edifici porte finestre e qualsiasi altro elemento rispettando sempre le linee prospettiche che abbiamo segnato in precedenza,nelle prossime immagini potete vedere l'ultimazione del terreno e finestre e porte evidenziate con il pennarello

Arrivati a questo punto possiamo iniziare a creare le coperture dei nostri edifici con le relative travature,quest'ultime possono essere realizzate con dei listelli di legno che dovranno essere "trattati" per creare le imperfezioni del legno che verranno risaltate con la successiva colorazione,altro materiale che si presta allo scopo e' il porex,anche in questo caso usando un cutter possiamo creare imperfezioni e venature tipiche dei travi ,nelle successive figure possiamo vedere l'utilizzo dei due materiali

Realizzazione di travature con il porex............

Travature realizzate usando listelli di legno..................

Per la realizzazione dei solieri di porte e finestre possiamo usare dei listelli di porex che andranno incollati ai bordi di porte e finestre che abbiamo tracciato in precedenza,nelle figure che seguono si possono vedere i listelli gia' tagliati (molto utile allo scopo un taglia polistirolo con filo a caldo) e successivamente incollati

In questo diorama sono previste due terrazze che ho realizzato in legno e balsa,per le colonnine delle ringhiere ho usato listelli di legno di balsa( si trovano nei negozi di modellismo) che successivamente sono andato a lavorare con delle limette per creare le rotondita',naturalmente anche questi elementi dovranno rispettare le linee prospettiche,quindi prima di fissarle e' meglio posizionarle e controllare sempre con l'ausilio del nostro spago che cio' avvenga

Anche in questa ultima figura potete notare come il nostro diorama comincia a prendere forma,i solieri citati in precedenza andranno anch'essi lavorati,per fare questo tipo di operazione possiamo usare una spazzola di ferro per "picchiettare" i listelli fino a creare quell'effetto bugnato del marmo,viceversa se i listelli devono simulare solieri in legno useremo un cutter come per le travature

Possiamo cominciare a rivestire le pareti ,nel diorama in questione quest'ultime saranno rivestite con mattoncini,altre parti verranno rivestite con listelli di porex per simulare assi in legno.Nel primo caso e sempre con l'ausilio di un filo a caldo andremo a ritagliare i mattoncini che successivamente andranno incollati uno ad uno (lavoro che richiede ahime' un po' di pazienza) fino a comporre tutta la parete trattata a muratura,prima di procedere al taglio dei mattoni e' utile picchettare con la spazzola di ferro i listelli stessi cosi' da creare quella rugosita' tipica dei mattoni.Nella prossima figura potete vedere i mattoncini gia' tagliati e pronti per l'incollatura

Per le pareti che andranno ricoperte per simulare il legno useremo dei listelli sottili di porex che andremo ad incollare sulla parete,fatta questa operazione per mezzo di una matita a punta fine andremo a tracciare i bordi tra gli assi e con l'aiuto di un cutter procederemo a "trattarli" cosi' da creare come per le travature le imperfezioni del legno.Nelle prossime figure possiamo vedere i vari passaggi per la simulazione di pareti in legno

Ecco il risultato finale

Passiamo ora alla copertura delle pareti di un secondo edificio che andra' a comporre il nostro diorama,nelle prossime immagini potete vedere le varie fasi ,il materiale usato e' sempre il porex ,anche le pareti di questo edificio sono trattate per simulare una copertura in legno quindi si procede sempre con i soliti listelli in porex che una volta incollati andranno trattati per simulare le nostre assi ,gli arnesi sono sempre una matita a punta fine ed il cutter

Ecco il risultato finale,gli spazi che vedete tra i vari elementi in legno andranno "lavorati"a mattone,ma questa e' un'altra storia..........................alla prossima

Iniziamo ad incollare i mattoncini visti in una figura precedente per realizzare le parti in pietra del nostro edificio,come gia' detto usiamo dei listelli in porex di varie misure che per mezzo del filo a caldo andranno tagliati secondo la grandezza desiderata,seguendo le linee guida cominciamo ad incollare uno ad uno i mattoni (lavoro di pazienza ma che alla fine risulta di sicuro effetto),nelle figure che seguono vediamo i vari passaggi fino al completamento della prima e seconda colonna

Le porte possono essere realizzate con compensato balsa e porex nel mio caso ho usato quest'ultimo materiale che si presta benissimo alla realizzazione di questi elementi.Prendiamo una basetta in porex della grandezza della nostra porta ed andiamo ad incollare dei piccoli listelli sempre in porex che saranno i contorni,segnamo con una matita anche in questo caso le assi di legno ed incidiamole,nelle due figure che seguono si puo' vedere la porta in fase di realizzazione ed il suo successivo posizionamento

Si continua sempre con rivestimenti murali e porte........................

 

Possiamo cominciare a rifinire alcuni particolari,in questo caso vediamo nelle prossime immagini come si realizza la pavimentazione di una delle nostre due terrazze presenti nel diorama,il procedimento e' sempre lo stesso come anche il materiale usato ,dopo aver tracciato le linee prospettiche sulla base in compensato della terrazza incolliamo delle strisce di porex per simulare una pavimentazione con assi di legno,andiamo a rifinire il tutto con una matita per l'effetto del legno vecchio ed il gioco e' fatto............

Procediamo ora alla copertura delle pareti dell'edificio centrale del nostro diorama,anche qui e' presente una parte lavorata a mattoni,quindi armiamoci di pazienza e cominciamo ad incollare uno ad uno i mattoncini preparati in precedenza,(sicuramente qualcuno di voi pensera' che questo metodo e' piuttosto lento da realizzare ma vedrete che alla fine la vostra "pazienza" verra' ricompensata) anche in questo caso raccomando di seguire le linee guida della prospettiva,una volta completato un parte di parete consiglio sempre di calcare le fughe tra mattone e mattone cosi' da creare quelle imperfezioni tipiche dei muri vecchi e corrosi dal tempo (per questa operazione puo' essere usata una matita a punta fine)

Usando sempre la stessa tecnica di lavorazione iniziamo ad applicare i nostri mattoncini alla parte bassa dell'edificio dove si trova un camino a vista che andra' anch'esso rivestito e rifinito nei suoi particolari come le due finestrelle presenti al centro.arrivati alle prime finestre si dovranno rifinire i solieri,nelle immagini che seguono potete vedere le varie fasi di lavorazione

In queste immagini ed in quelle successive potete vedere le varie fasi della realizzazione del camino esterno alla casa...............

 

Si comincia a rivestire anche l'ultimo edificio che compone il nostro diorama........................

A poco a poco il diorama comincia a prendere forma....................

Completiamo l'edificio aggiungendo dove previsto una serranda in legno,per la sua realizzazione ho utilizzato dei listelli di legno e balsa,possiamo usare anche il porex (a voi la scelta),che possono essere fissati con colla a caldo............

Con il nostro spago andiamo a posizionare i listelli in balsa seguendo anche in questo caso le linee prospettiche

Fissati i listelli possiamo completare la nostra serranda............

Andiamo a posizionarla e questo e' il risultato.............

Iniziamo a posizionare le basi in compensato che faranno da supporto ai tetti degli edifici.......

Anche su tali supporti bisogna tracciare le linee prospettiche che ci serviranno per fissare nella giusta posizione e secondo la prospettiva le tegole che successivamente andremo a creare...........

Con le prossime immagini potete vedere il completamento di tale operazione...............

Per realizzare le tegole si possono usare diversi materiali,il metodo che si usa principalmente e' quello di usare il das,ma per questo mio diorama ho voluto provare il porex.Ho tagliato dei listelli che successivamente andranno carteggiati ed arrotondati per dare la forma dei coppi,con il cutter incidiamo delle leggere scanalature tra le varie tegole,incolliamo con colla a caldo sulle basi in compensato cercando di seguire le linee prospettiche.Dalle immagini potete vedere le varie fasi,devo dire che il risultato e' abbastanza buono (voi che ne dite?)

Si continua con i coppi....................................

 

passiamo ora a terminare la parte alta del camino che andra' rifinito con coppi sempre realizzati in porex...........

A questo punto possiamo realizzare gli infissi,anche per questi elementi possiamo utilizzare legno oppure porex,nelle immagini successive potete vedere i vari passaggi per la creazione di un infisso,si parte da una basetta in porex che andra' lavorata con matita a punta fine per simulare il legno...............

Ed ecco il risultato finale ed il suo posizionamento nella propria sede.............

Ecco una veduta dall'alto del diorama in fase di realizzazione.............

Iniziamo a realizzare le finestre e le porte,a tale scopo i materiali che io uso principalmente sono listelli di porex oppure di balsa mentre per simulare il vetro puo' essere usato del materiale plastico oppure del plexiglass fine,porte e finestre dovranno seguire la prospettiva,per dare quel senso di vecchio al tutto una volta terminato l'incollaggio delle varie parti usiamo un accendino per "bruciacchiare" leggermente i listelli di balsa (non troppo altrimenti si corre il rischio di bruciarli per davvero!sic!),come sempre nelle prossime immagini potete notare le varie fasi di realizzazione e l'incollaggio finale nelle proprie sedi.................

Purtroppo per mancanza di spazio in questo diorama non e' previsto un terzo piano (ma ci proviamo lo stesso!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!),l'idea e' di realizzare una casa in lontananza,Partiamo da una base in porex dove si dovranno tracciare le finestre,il procedimento e' sempre lo stesso,listelli in porex per i soglieri delle finestre e per creare le tegole,il tutto dovra'essere ridimensionato per dare il senso di lontananza,nelle figure si possono vedere i vari passaggi.............

Quando abbiamo incollato le varie parti posizioniamo la nostra casa......................

Come vi sembra?

Iniziamo ad applicare l'intonaco alla struttura che altrimenti risulterebbe piuttosto monotona,per il materiale possiamo usare gesso scagliola oppure come ho fatto io usare altro materiale che in questo caso e' della comunissima malta (questo e' un mio esperimento,vedremo alla fine il risultato,speriamo bene!).Allora come vedete nelle figure seguenti create delle zone per simulare l'intonaco avendo l'accortezza di non coprire completamente i mattoni sottostanti............

Possiamo iniziare a livellare il terreno.................

Ecco un insieme del tutto,una volta asciutto possiamo ripassare un'altra mano del nostro materiale fino ad ottenere l'effetto desiderato..........

Completiamo la pavimentazione

Possiamo iniziare la prima fase della colorazione,per prima cosa si passa una mano di cementite all'acqua su tutti gli elementi del nostro diorama..........

Questa e' una panoramica dei vari edifici trattati nel modo sopra descritto...........

Nella successiva immagine si possono notare i segni per il posizionamento delle statuine

Dopo che la cementite all'acqua e' asciutta,possiamo cominciare a passare una prima mano di fondo,ho usato a tale scopo i colori acrilici anche se in futuro provero' sicuramente ad usare le terre che a detta di molti danno un risultato migliore.Cominciamo con la terra d'ombra naturale,il colore andra' diluito con molta acqua in modo che possa coprire tutte le varie fessure e interstizi,vediamo nelle figure che seguono i vari passaggi................

Per la casa che andremo a posizionare in secondo piano si aggiunge un po' di grigio alla terra d'ombra naturale in modo da rendere il colore piu' tenue rispetto alla mano di fondo del primo piano.............

L'immagine successiva vi mostra una panoramica..............

Iniziamo a realizzare i complementi e gli accessori che dobbiamo inserire nella scena che vogliamo rappresentare,in questa ambientazione di tipo "popolare" ho voluto ricreare uno dei luoghi piu' caratteristici di Venezia e cioe' lo squero di S.Trovaso.Dovete sapere che uno squero e' il luogo dove sin dai tempi antichi si costruiscono le gondole.Il mio problema era:Come faccio ha riprodurre una gondola?,non sono mica un "maestro d'ascia"(costruttore di gondole),Allora armato di santa pazienza mi sono messo al lavoro,con il solito poliuretano ho cercato di ingegnarmi ed ecco il risultato...............,dimenticavo di dirvi che la gondola non e' completa ma ho deciso di lasciarla cosi' com'e..................a voi il giudizio!

Ed ecco dove andra' inserita...............

Cominciamo a rifinire col colore i nostri edifici,con colore "terra di siena bruciata"dobbiamo evidenziare tutte le parti in mattone,andremo poi ad evidenziare anche i coppi,le parti in legno dovranno essere colorate con il colore "terra d'ombra bruciata".Il pennello deve essere quasi asciutto e le varie passate non devono mai coprire il colore di fondo,se necessario possiamo passare il colore una seconda volta fino ad ottenere il risultato desiderato,con del "terra di siena naturale"andremo a rifinire alcune zone per rendere meno monotono il tutto,nelle figure seguenti possiamo vedere alcuni passaggi ed un insieme del diorama con la prima passata di colore.......................

Ed ecco i vari passaggi con il colore,passiamo il colore di fondo anche alla pavimentazione (terra d'ombra naturale) e fissiamo le prime statuine.............

Possiamo inserire alcuni complementi,come potete vedere ho riprodotto una catasta di tavole di legno dietro alla statuina del carpentiere,anche per questo elemento ho usato il porex,per la sua colorazione useremo le tonalita' di colore usate per le parti in legno delle abitazioni (terra d'ombra naturale,terra d'ombra bruciata,terra di siena,bianco)............

Pnoramica sul diorama con la colorazione quasi definitiva...............

Iniziamo a realizzare le grondaie delle nostre case,diversi materiali si prestano a tale scopo,rame alluminio ecc.Questa volta ho voluto provare il porex,ho tagliato dei listelli a misura e con la carta vetrata ho arrotondato gli spigoli per dare la forma tipica della grondaia,successivamente con il saldatore ho creato l'incavo,una volta incollati ho realizzato sempre con il porex i tubi di scarico,diamo una prima mano di colore di fondo(terra d'ombra naturale).Devo dire che il risultato e' abbastanza soddisfacente...........

La realizzazione delle grondaie e' terminata,dopo la mano di fondo coloriamo il tutto con del "grigio sporco" per simulare l'invecchiamento

Sempre con il porex realizziamo gli elementi che andranno a completare la nostra scena,nelle immagini che seguono potete vedere varie tinozze e la fioriera prevista sulla terrazza.....

Scusate la scarsa qualita' di quest'ultima immagine,spero renda comunque l'idea...............................ciao e a presto!

Per creare i fiori nei vasi ho usato i piccoli fiorellini secchi che sono presenti nelle composizioni floreali,si possono anche "sporcare" con gli acrilici per dar loro diverse tonalita',nelle prossime immagini potete vedere il risultato finale..............

Iniziamo ad inserire nel nostro diorama i complementi creati in precedenza (tinozze,la gondola in costruzione ecc.)............

E la cosa piu' importante,"La Nativita'"...............

Per creare l'albero che andro' ad inserire nel diorama,ho usato dei rami secchi di rosmarino,per il fogliame possono essere usati i fiori secchi di cui ho parlato in precedenza,infine per il cielo ho usato un foglio di vetroresina su cui ho passato diverse mani di tempera (bianca per la prima mano e azzurra per la seconda).

Ed ecco il lavoro praticamente finito e mancante solo del boccascena che andro' ha realizzare successivamente.Dimenticavo che visto che la scena e' ambientata in uno squero ci manca l'acqua ......................ma questa e' un'altra storia.................Ciao!

 

 

 

 

 

 

Il diorama in questione e' ambientato in un nuovo scorcio della Val Maira e precisamente nella borgata "preit" di Canosio,partiamo come sempre da una immagine scaricata da internet................

Iniziamo con il calcolare il punto di fuga,la prospettiva scelta sara' un po' decentrata ,tracciamo delle linee prospettiche di riferimento............

Il passaggio successivo sara' quello di tracciare sul piano la planimetria degli edifici che andranno a comporre la scena.................

Adesso mano alle lastre di porex ed iniziamo la costruzione delle pareti degli edifici...............

Iniziamo a segnare sulle pareti le linee di prospettiva..................

Come ormai saprete,la base degli edifici colorata di rosso andra' pareggiata con il porex visto che il terreno per via della prospettiva risultera' in salita......

Realizziamo gli edifici piu' lontani...............

Ora che abbiamo completato la planimetria del nostro diorama andiamo a realizzare il passaggio ad arco al centro della scena,anche in questo caso si dovra' tener conto della prospettiva............

Assemblato il nostro arco, passiamo  una leggera mano di stucco nel suo interno,naturalmente il tutto sara' oggetto di una successiva lavorazione..............

ecco il risultato...................

Iniziamo ora a livellare il terreno pareggiando la linea rossa data dalla prospettiva,come detto in precedenza il tutto risultera' in leggera salita verso il punto di fuga.................

ora il nostro terreno e' completato......

Iniziamo il posizionamento delle travatura che faranno da supporto ai tetti degli edifici,i listelli dovranno essere trattati con spazzola di ferro e matita a punta fine,come potete notare dalle immagini io ho trattato i listelli per tutta la loro lunghezza (la parte che piu' interessa veramente e' quella che sporge dalle pareti e che risultera' in vista........

Ecco il lavoro finito..............

Si inizia a tracciare sulle pareti la posizione di porte e finestre e altri elementi..............

Vista dall'alto..................

Le prossime immagini mostrano una modifica fatta in corso d'opera(un lavoraccio!visto che ho dovuto modificare tutte le linee di prospettiva)praticamente e' stata alzata la casa dove andra' ad appoggiare l'arco in quanto questa risultava piuttosto bassa.............

Si inizia l'incollaggio dei listelli di porex che faranno da solieri per porte e finestre....................

Allo stesso tempo possiamo iniziare l'incollaggio delle pietre,quest'ultime dovranno essere di diverse dimensione e irregolarita' e una volta incollate andranno trattate con spazzola di ferro..........

Ecco la prima parete terminata e pronta per la successiva lavorazione,naturalmente come detto in altre occasioni questa tecnica e' piuttosto laboriosa,altre tecniche sono molto piu' veloci (tecnica catalana,cartongesso ecc.),pero' afronte di un po' piu' di pazienza il risultato alla fine potra' sicuramente soddisfare..........

Il punto della situazione......................

Passiamo alla seconda parete del primo piano...................

Il risultato..............

Si prosegue con le pietre...................

Situation.................

Concludiamo la copertura a pietre del'edificio di destra.................

Sempre con la stessa tecnica andiamo a rivestire altri edifici...................

Situazione..................

Sempre in prospettiva andiamo a realizzare le basi che faranno da supporto alle due terrazze previste in secondo piano.......................

Iniziamo il rivestimento a pietre del ponte ad arco.................

Il punto della situazione.......................

Le fughe delle pietre saranno vanno riempite con un miscuglio formato da gesso-cemento a presa rapida-polvere di tufo,una volta fatto penetrare andra' bagnato con acqua e vinavil(premetto che e' la prima volta che applico questa tecnica che ho appreso da maestri presepisti ,speriamo bene!)............................

Iniziamo la realizzazione della scalinata.................

Il risultato,naturalmente anche questo elemento andra' ulteriormente rifinito...............

Completiamo le due terrazze.................

Si inizia la copertura dei tetti con fasce di porex che faranno poi da base ai tetti in ardesia.................

La situazione...............

Realizziamo i camini...................

Con pezzi irregolari di porex andiamo a simulare i tetti in ardesia................

Ecco il primo tetto finito...............

Si prosegue con la copertura dei tetti..................

I nostri tetti in lastre di ardesia sono terminati,ecco il risultato............

La situazione..................

Passiamo sui tetti una mano di cementite all'acqua cosi' da permettere al colore di fondo di aderire meglio.............

Procediamo con il realizzare le porte,in questo caso useremo dei listelli di balsa,nelle prossime immagini potete vedere le porte allo stato grezzo,in un passaggio successivo andranno ulteriormente invecchiate.............

Per dare profondita' alle finestre ricopriamo i relativi spazi con cartoncino colorato di nero...............

Predisponiamo la posizione finale delle statuine....................

Iniziamo a pavimentare il nostro diorama.......................

In questa fase fissiamo alla base le statuine della Nativita'..............

Si prosegue con la pavimentazione.....................

Iniziamo a rifinire le finestre con listelli di balsa,per le grate useremo rete metallica.................

Realizziamo a questo punto anche gli infissi usando il porex................

Rifiniamo anche l'arco-ponte aggiungendo i parapetti.............

Il punto della situazione.....................

Si continua con gli infissi.................

Rifiniamo alcuni elementi..................la terrazza.................

L'arco ponte...............

I camini..................

Completiamo la scena con altre statuine che andremo a fissare alla base......................

Ed ecco un bel gregge di pecore...............

Passiamo del mordente noce su porte ed finestre,questo e' il secondo passaggio,andremo ad effettuare un terzo passaggio successivamente per ottenere un'ulteriore invecchiamento................

Il punto della situazione.......................

Iniziamo la colorazione del nostro diorama,per il colore di fondo degli edifici di primo piano useremo il colore ottenuto miscelando il "terra d'ombra naturale" con una puntina di blu oltremare(il colore andra' diluito con acqua)...................

Per gli edifici di secondo piano aggiungiamo un po' di grigio al terra d'ombra naturale............

Ecco il risultato..................

Realizziamo una tettoia................

Passiamo anche sui tetti in ardesia la mano di fondo(terra d'ombra naturale+blu oltremare)..............

Finalmente sono arrivate le pecorelle da 6cm,completiamo la scena.......................

Iniziamo un primo abbozzo delle montagne che faranno da sfondo,in questo caso invece del porex possiamo usare del comune polistirolo..............

Situazione...............

Con la corteccia di sughero andiamo a definire le montagne...................

Con gesso scagliola diamo una prima stuccatura.............

Con terra d'ombra naturale+blu oltremare andiamo a dare la mano di fondo alle parti che simulano il legno (travature,assi ecc.).............

Dopo che il gesso scagliola si e' un po' asciugato andiamo a scolpire le montagne di terzo piano.........

Come detto in precedenza le porte subiranno un ulteriore trattamento,quindi andiamo a solcare la balsa con una matita,diamo una prima passata con inchiostro di china diluito con acqua,asciugare il tutto con un phon quindi carteggiamo leggermente la superficie,nelle prossime immagini potete vedere l'intera sequenza di tale operazione..............

Ecco il risultato.............

Ora il nostro diorama e' pronto per la colorazione finale,nelle prossime immagini una carellata di immagini prima di tale operazione...............

Per la colorazione useremo principalmente il terra di siena naturale che andra' schiarito nei vari passaggi con l'aggiunta del bianco,il'ultimo passaggio a pennello asciutto sara' il terra d'ombra naturale+bianco,nelle prossime immagini potete vedere i vari passaggi.............

Ora andremo a differenziare alcune pietre e mattoni con ocra rossa e ocra gialla..............

Ritocchiamo con colori acrilici le statuine............

Per le montagne di terzo piano andiamo a passare la mano di fondo terra d'ombra + blu oltremare.........

Situazione................

Si comincia a fissare i vari elementi alla base..................

Completiamo alcuni particolari...............

Iniziamo la colorazione delle montagne,i colori nei vari passaggi saranno terra di siena naturale +bianco a schiarire,verde vescica per i prati................

Per i tetti in ardesia optiamo per i toni del grigio con l'aggiunta del bianco a schiarire..................

Il punto della situazione...................

Iniziamo la costruzione della struttura che fara' da "scatolato" al nostro diorama....................

Rifiniamo ora le montagne di terzo piano,diamo un'ultima passata di bianco e iniziamo a creare la vegetazione,per far cio' tritiamo del sughero al quale aggiungeremo colla vinavil gesso e colore verde vescica creeremo cosi' una poltiglia che andra' disposta sugli anfratti delle montagne...................

ecco ilnostro terzo piano finito.....................

Fissiamo alla base anche questo elemento e montiamo il cielo fatto con un foglio di vetroresina opportunamente dipinto con tempera color celeste............

Andiamo a realizzare ora alcuni complementi della scena..................una scala............

Alcune tinozze..................

Realizziamo il boccascena..............

Situazione.....................

Rifiniamo il boccascena e andiamo a realizzare le nuvole nel nostro cielo,realizziamo anche un carretto che andra' posizionato in primo piano......................

Siamo ormai alle battute finali,andiamo a completare la scena con altri accessori,predisponiamo l'illuminazione ed il gioco e' fatto come per incanto anche questo diorama e' finito...................ciao valter

 

 

 

 

Fonte d'ispirazione per questa Nativita' e' uno dei campi piu' caratteristici di Venezia "Campo San Giacometto" vicino a Rialto dove e' situata la chiesa piu' antica di Venezia.........................

Iniziamo come sempre nel realizzare la base su cui andremo a creare il nostro diorama,calcoliamo il punto di fuga "pronti via!" e si parte...................

Tracciamo le linee prospettiche assieme alla planimetria degli edifici che andranno a comporre il diorama............

Iniziamo la realizzazione dele prime pareti..................

In questo caso e' prevista una serie di archi quindi sempre in prospettiva tracciamo le linee di riferimento............

Ecco la sequenza con il taglio delle arcate................

Anche dalla parte opposta stessa cosa,linee prospettiche e una serie di archi.............

Andiamo a creare gli archi interni....................

Alcuni particolari.......................

Situazione....................

Rifiniamo le volte......................

 

Stesso procedemento anche per la seconda arcata............

Tracciamo le linee di prospettiva alla base.........il tutto risultera' in leggera salita verso il punto di fuga..........

Iniziamo l'inserimento di altri elementi che andranno a comporre le colonne e le arcate interne................

Con il porex andiamo a pareggiare la base in prospettiva..............

Lavorazione colonne e arcate.............

Situazione..................

Anche per la seconda arcata andiamo a livellare il terreno.....................

Con lastre di porex andiamo a completare la struttura dei due edifici laterali.....................

Rinforziamo la struttura............................

Tracciamo le linee di prospettiva per calcoliamo la posizione delle finestre sopra alle arcate................

Con lastre di porex iniziamo la realizzazione dell'elemento centrale della nostra scena.............la chiesa...............

Livelliamo anche in questo caso il terreno....................

Situation................

Completiamo il livellamento del terreno e iniziamo la realizzazione del portico davanti alla chiesa.........................

Realizzazione delle colonne...........................

Il punto della situazione......................

Con listelli in porex andiamo a realizzare i solieri delle finestre della chiesa e degli edifici...................

Realizzazione degli zoccoli delle colonne......................

Situazione.................

iniziamo la copertura della parte alta degli edifici che successivamente fara' da base ai coppi...............

Iniziamo anche il completamento dei tetti della chiesa...................

Realizzazione della cupola..........

Non sara' certo la " cupola del Brunelleschi" ma accontentiamoci...................

Iniziamo il rivestimento degli edifici con pezzi di porex "rovinato" con spazzola di ferro...................

Situazione.......................

Rivestiamo la chiesa.........................

I solieri...................

Panoramica e situazione........................

Alcune fasi del rivestimento del colonnato...................

Il risultato.................

Andiamo ora ad aggiungere alcuni elementi architettonici...................

Sara' cosi' anche per il secondo colonnato...................

Risultato e come sempre la situazione..........................

Con la tecnica del mattoncino riportato andiamo a rivestire la facciata della chiesa............

Completiamo la scena realizzando lìultimo edificio che fara' praticamente da sfondo al nostro diorama..........

Livelliamo anche in questo caso il terreno..................

Dopo aver tracciato le finestre andiamo a creare i solieri...............

Completiamo la facciata con il rivestimento.............

Con la tecnica del cartoncino colorato di nero andiamo a riempire le finestre..................

La situazione....................

Si continua con il cartoncino...............

Andiamo ad incollare sopra al cartoncino listelli di balsa che andranno a simulare i telai delle finestre.................

Nella parte bassa dell'edificio di sfondo sono previste delle porte che saranno realizzate in porex......................

Altri elementi architettonici....................

 

Ecco come si presenta il tutto..........................................................

Con listelli di porex che saranno opportunamente "tondeggiati" andiamo a realizzare i coppi.......................

Anche per l'edificio di fondo andiamo ad inserire elementi architettonici.........................

copertura tetti della chiesa e realizzazione della parte della torre campanaria..................

Ecco una copertura tipica di certi palazzi veneziani con l'uso del piombo.....................

Iniziamo la realizzazione dei pluviali e degli infissi.........................

 

Iniziamo il completamento della chiesa realizzando la pavimentazione del colonnato...................

Diamo una prima lavorata ai coppi..................

Realizziamo la copertura del colonnato,anche in questo caso andiamo a simulare una tettoia in lastre di piombo..............

 

Iniziamo la copertura della pavimentazione simulando con il porex i "masegni" tra le colonne andremo poi a realizzare dei solieri............

Alcuni "giochi" tra i masegni.............

Andiamo ad impostare una fontana che sara' presente nella scena...........

Completamento della pavimentazione....................

La situazione......................

Realizziamo delle porte.......................

Creiamo la base per la nostra fontana...........................

Con rete metallica andremo a realizzare le grate..........................

Completiamo la realizzazione dei camini....................

Ecco la nostra fontana................

Situation...............

Iniziamo la stuccatura..................

Il punto della situazione........................

Si continua con la stuccatura......................

Iniziamo la fase di colorazione andando a stendere su tutto il diorama una mano di cementite all'acqua a cui aggiungeremo un po' di terra d'ombra naturale................

Ecco la fase di stuccatura della pavimentazione.................

 

Anche in questo caso andremo a dare una mano di cementite......................

E'previsto un banco di frutta e verdura......................

La situazione.....................

Una volta asciugata la cementite passiamo al colore di fondo che sara' dato da un mix di terra d'ombra naturale +blu oltremare,passiamo il colore ottenuto su tutto il diorama...............

Per l'edificio di fondo aggiungiamo al colore di fondo del primo piano un po' di grigio chiaro.............

Completiamo il banco di frutta e verdura.....................

Iniziamo a questo punto il montaggio dei supporti per lo "scatolato"................

Ecco il particolare della statua presente sulla parte sommitale della torre campanaria realizzata utilizzando una statuina modificata.............

Il punto della situazione...................prima della sosta estiva........................

Alla prossima e.........................................buona estate.....................ciao!

Dopo la sosta.....................si ritorna al lavoro......................

Iniziamo la colorazione delle parti che dovranno simulare il legno(porte del sottoportico,travature ecc.)dando una prima mano di terra d'ombra naturale...................

Le finestre dell'edificio di sfondo vanno ulteriormente lavorate con rete metallica per creare le inferriate e particolari vetrate......................

Iniziamo la colorazione con ocra rossa dei coppi...................

Un primo abbozzo della colorazione della chiesa........................

Per l'edificio di sinistra ecco la sequenza dei colori..............

Ed ecco il risultato,la colorazione comunque non e' ancora quella definitiva..................

Per l'edificio di destra aggiungiamo allla sequenza precedente un po' di bianco.............

 

Iniziamo a colorare le parti che simulano il marmo (colonnato,cornicioni,solieri delle finestre ecc,) il colore sara' steso con la tecnica del pennello asciutto,la sequenza sara' grigio-grigio+bianco-bianco a schiarire................

L'edificio a fianco della chiesa sara' colorato con il colore ottenuto da un mix di terra di siena naturale+bianco..............

Altre parti colorate con effetto marmo...............

Una carellata di immagini sul punto della situazione.....................

Si continua con la colorazione....................... rifiniamo i solieri dell'edificio accanto alla chiesa.................

L'edificio di sfondo avra' una colorazione ottenuta dalla sequenza di colori sopra citata (grigio-grigio +bianco-bianco)................

Particolare dei camini............

Ecco una piccola curiosita',nella parte bassa del palazzo di sfondo ai tempi della serenissima si trovavano i depositi del mercato che ancora oggi sono contrassegnati con i numeri romani di allora............

Iniziamp la rifinitura degli infissi e la loro colorazione con verde vescica................

Coloriamo anche porte e travature,la sequenza dei colori sara' terra d'ombra bruciata-terra di siena naturale-terra di siena naturale+bianco........................

Possiamo iniziare a colorare anche le porte....................

Ecco la collocazione e relativo fissaggio della prima statuina..............................

Il punto della situazione......................

Iniziamo a questo punto la colorazione della pavimentazione e della fontana in primo piano.....................

Ecco la realizzazione di una gorna............................

Situazione

Realizziamo l'orologio della chiesa...................

Si inizia il montaggio del cielo realizzato con foglio di vetroresina.......................

Le campane...................

Situazione..................

Con il das realizziamo un po' di frutta che andra' sistemata sul banco del mercato..................

Per l'effetto acqua nella fontana useremo una resina.............

iniziamo la colorazione della frutta e andiamo a posizionare il banco,le statuine andranno ricolorate con acrilici opachi......................

Andiamo a questo punto a realizzare le nuvole..................

Un po' di colombi(ancora da colorare) non guastano mai.....................

Ecco il posizionamento delle luci a led,fissiamo anche le altre statuine...............

Qualche tinozza.......................

Il punto della situazione.....................

Realizzazione del boccascena...........................

Piccolo incidente(succede anche nelle migliori famiglie eh,eh!)la resina effetto acqua che avevo colato nella fontana ha "fuso" il porex di conseguenza urge un restauro...........................

Ecco la pavimentazione ripristinata.....................

A questo punto manca veramente poco, aggiungiamo qualche altro accessorio per completare la scena(per le foto definitive vi rimando alla sezione"presepi")ed il gioco e' fatto!.Al prossimo diorama       ciao valter...................

 

 

 

 

La Nativita' e' ambientata in uno dei borghi piu' belli d'Italia e precisamente nel cortile interno del palazzo comunale.............................

Iniziamo come al solito con il calcolare il punto di fuga e andiamo a tracciare sul piano del diorama le linee prospettiche di riferimento.............

Riportiamo sul piano la planimetria............................

Iniziamo a creare sempre in prospettiva le arcate dell'edificio di destra...............

Si cotinua con la struttura.........................

Inizio della scala...................

Completiamo la scala.....................

Si prosegue con gli edifici della parte sinistra.........................

Chiudiamo la struttura del diorama con l'ultimo edificio di sinistra.................

Iniziamo a livellare il terreno seguendo la prospettiva...................

Ecco completato il livellamento in prospettiva del terreno...................

Aggiungiamo altre strutture comprese le famose "torri " che caratterizzano San Gimignano..............

Iniziamo la travatura degli edifici...................

Completiamo le travature per gli edifici di sinistra............

Iniziamo a tracciare porte e finestre...............

Il punto della situazione.....................

Iniziamo la copertura delle pareti.....................

Ecco la prima parete finita......................

Rivestimento del secondo edificio...................

Il punto.....................

Completiamo il rivestimento murale degli edifici di sinistra che presenta un "mix" di pietre e mattoni.............

Passiamo alla scalinata,anche in questo caso andiamo a rivestire le pareti......................

La situazione.......................

Rifiniamo il portico di fondo(successivamente verra' ulteriormente rifinito con la fase di stuccatura)................

Rifiniamo la scala e il suo corrimano................

Iniziamo la copertura dell'edificio di destra........................

Situation..................

Si continua con la lavorazione a mattoni..................

Punto della situazione..................

Iniziamo a rivestire la volta del colonnato...............

Si continua con il rivestimento di volte e colonnato...............

Per il muro interno a colonnato lavorato a mattoni per accellerare il rivestimento andro' ad usare blocchi di porex che incidero' con matita a punta fine...................

il punto della situazione.................

Una volta completato il porticato possiamo passare alla fase di stuccatura.....................

Stuccatura della scalinata..................

Per la parete lavorata a pietre dell'edificio di sinistra andro' ad usare granuli di malta pronta che andranno a penetrare nelle fughe............

Ecco il risultato...............

Iniziamo la travatura dell'edificio centrale..................

Anche l'edificio di fondo andra' ricoperto per simulare pietre e mattoni................

Iniziamo la copertura della torre di sinistra....................

Il punto........................

Ecco le torri completate.....................(naturalmente anche in questo caso ci sara' una successiva fase di lavorazione con la stuccatura)...................

Iniziamo la copertura dei tetti realizzando la base su cui poggeranno i nostri coppi..................

Una panoramica...................

Andiamo a realizzare il pozzo.............

Iniziamo una prima parte di pavimentazione........................

Si continua con la pavimentazione.......................

Lavoro piuttosto laborioso ma alla fine ce l'abbiamo fatta!,ecco il risultato...................

La situazione..............

Iniziamo la realizzazione dei coppi............................

Le colonne della scala....................

E copertura della relativa tettoia....................

Completiamo il colonnato superiore................

Rifiniamo il colonnato con relativa copertura...................

In questa immagine potete vedere che le due colonne sono state rifatte visto che sembravano un po' fuori scala.completiamo la scalinata con il parapetto................

Stuccatura delle torri........................

Completiamo la tettoia del colonnato,ancora pochi coppi e ci siamo...................

Ecco completata la copertura degli edifici.................

Rifiniamo il parapetto del loggione...................

La struttura del diorama puo' dirsi praticamente conclusa,possiamo passare alla colorazioneche sara' anticipata da una mano di cementite all'acqua che andra' passata sull'intera struttura.................

situazione..........................

Si continua con la mano di cementite...........................

Si decide la posizione che prenderanno nel diorama le nostre statuine e andiamo a fissarle................

Passiamo alla prima fase della colorazione stendendo su tutta la struttura del diorama la mano di fondo (terra d'ombra naturale +puntina di blu oltremare).........................

Aggiumgiamo altre pecore al nostro gregge.con matita fine evidenziamo la pavimentazione a spina di pesce..................

Iniziamo la seconda fase della colorazione,i coppi.....................

Per le pareti a mattone la sequenza dei colori sara' terra d'ombra bruciata-ocra rossa-ocra rossa+bianco....................

Nel frattempo e aspettando che la seconda fase dei colori asciughi,diamo la mano di fondo alla pavimentazione............

Il punto della situazione.............(come potete notare ho aggiunto qualche altra statuina per completare la scena)................

Differenziamo ulteriormente i mattoni con ocra gialla e bianco titanio...............

Lo stesso procedimento andra' applicato anche alla pavimentazione.........................

Con tonalita' sul grigio andiamo a colorare le nostre torri...............

Le porte saranno realizzate usando la balsa....................

Ecco alcuni stemmi araldici..................

Con rete metallica rifiniamo le finestre........................

Situazione......................

Iniziamo la struttura che fara' da contenitore al diorama.....................

Con il porex realizziamo le grondaie e relative gorne............

Alcuni complementi che andranno ad arricchire la scena...............

il loro inserimento....................

Per l'illuminazione invece dei led ho scelto una lampada singola..............(potete notare anche la realizzazione a pennello delle nuvole)...............

La situazione........................

Il diorama puo' dirsi concluso(per le foto definitive vi rimando come di consueto alla sezione presepi),anche per quest'anno e visto che e' quasi la vigilia di Natale(ce l'abbiamo fatta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!) allora Buon Natale a tutti e come sempre arrivederci al prossimo diorama  ciao Valter

 

 

 

 

Iniziamo questo passo-passo del diorama in fase di realizzazione per il Natale 2012,fonte di ispirazione e' una foto scaricata da internet che riproduce un piccolo paesino della val Maira,la localita' e' "Bellino borgata chiesa",le statuine che andranno a comporre la scena misurano 5cm quindi quello che andremo a realizzare sara' per cosi' dire un mini diorama................

Allora mano al porex e iniziamo con il calcolare il punto di fuga e la prospettiva da applicare al diorama, si tracciano come di consueto le linee prospettiche di riferimento,fatto cio' tracciamo sulla base in porex la planimetria degli edifici.............

si inizia la realizzazione degli edifici in primo piano....................

passiamo all'edificio di secondo piano..............

Tracciamo anche sulle pareti le linee di prospettiva........

Riportiamo la linea prospettica di bnase sui nostri edifici e livelliamo il tutto con il porex......................

Ecco come si presenta la nostra base dopo il livellamento..................

Andiamo a realizzare le aperture del campanile e allo stesso tempo possiamo segnare sempre in prospettiva le porte e le finestre....................

Iniziamo la realizzazione delle travature...................

Situazione..............

Si prosegue con le travature.................

Dopo l'operazione di travatura iniziamo a rifinire la base per i nostri tetti andando ad incollare pezzi di porex tra le travi............

 

situazione.......

Completiamo la copertura del tetto della chiesa di centro e dell'altro edificio di primo piano.....................

Completiamo  la nostra planimetria andando a creare due edifici che sono previsti dietro alla scena centrale,questi due edifici saranno creati solo parzialmente in quanto la parte in vista e' una sola............

Per l'edificio di primo piano e' prevista una terrazza,creiamo dei travetti di supporto e realizziamo la base,i parapetti verranno aggiunti in un secondo momento per darci il modo di lavorare piu' comodamente l'intonaco nella parte alta dell'edificio realizzeremo una copertura che simula il legno....................

Adesso andiamo a rivestire le nostre pareti con porex che gia' in questa fase verra' lavorato con spazzola di ferro per creare le imperfezioni............

Ora vi faccio vedere un'insieme della planimetria con vista dall'alto...............

Si continua con la copertura delle pareti...............

Il risultato finale, successivamente ci sara' un'ulteriore lavorazione dell'intonaco che vedremo in seguito...........

Passiamo al secondo edificio e usiamo la stessa tecnica di copertura..........

Ecco il risultato.............

Situazione...................

Iniziamo la lavorazione della torre,in questo caso ho deciso di usare la tecnica cosidetta "catalana" che consiste nel colare gesso scagliola sulla base di porex,nelle prossime immagini i vari passaggi...............

Effettuata la colata attendiamo che il gesso asciughi un po' prima di inciderlo........

Nel frattempo rivestiamo con la stessa tecnica usata per gli edifici anche la nostra chiesa............(queste immagini dovevano essere caricate prima,scusate l'errore.............ma con tutte queste foto ahime'!!!!!!!!!!!!)

Rivestiamo anche gli edifici laterali....................

Alcuni scorci...............

Iniziamo a creare le basi per i nostri tetti..........

Iniziamo l'incisione...................

Nella parte alta del campanile useremo successivamente mattoncini in porex............

Rifiniamo la copertura del tetto anche per la chiesa......

Ecco come si presenta il tutto con la base per i tetti............

Completiamo la torre campanaria...............

Sulle pareti sono previste delle parti in cui l'intonaco si e' staccato............

Andiamo a realizzare la punta del nostro campanile............

Ecco il risultato..............

Possiamo cominciare a lavorare l'intonaco..............

Iniziamo a completare la scena,realizzazione di una scala.............

Il punto della situazione.................

Rifiniamo la nostra scala..................

Per la copertura del tetto andremo a simulare blocchi di ardesia.............

Ecco il nostro tetto finito................ mi sono accorto che il piccolo campanile dovra' essere alzato un po'...........

Ecco fatto..................

Situation...................

Rifiniamo con la lavorazione ad ardesia anche gli altri tetti.............

La copertura dei tetti e' conclusa............

Iniziamo la realizzazione di porte e finestre...............

Iniziamo la rifinitura della terrazza.......................

La terrazza e' conclusa.............

Il punto della situazione................

Iniziamo la realizzazione delle montagne che faranno da sfondo al nostro diorama,creiamo diversi strati di polistirolo e corteccia che successivamente andranno ricoperti di gesso scagliola,nel mio caso non posso dare molta profondita' al tutto visto l'esiguo spazio a disposizione (15 cm),ecco alcune fasi...................

Si inizia a decidere la posizione delle statuine che andranno successivamente fissate alla base..............

Situazione..............

Realizziamo gli infissi....................

Ecco un bel gregge...............,per realizzare il terreno ho usato malta pronta e polvere di tufo............il terreno andra' successivamente  ulteriormente movimentato................

Situazione..............

Da questo momento noterete una scarsa qualita' delle immagini (la fotocamera ha ceduto sic!)iniziamo con il dare una mano di cementite all'acqua....................

Realizziano le campane........

Completiamo la torre.............

Ecco la situazione dopo la mano di fondo (terra d'ombra naturale)..................

Finalmente si ritorna con foto piu' decenti,dopo aver terminato quasi del tutto la colorazione iniziamo a creare la vegetazione delle montagne,usiamo sughero tritato che andra' mescolato con gesso vinavil e colorare il tutto con verde scuro formeremo cosi' una poltiglia che andra' stesa tra le rocce........................

Creiamo l'orologio della torre e ritocchiamo con malta pronta alcuni punti del diorama.........

Montiamo il cielo realizzato con foglio di vetroresina,naturalmente le nuvole andranno dipinte in un secondo momento.............

E' prevista la realizzazione di un albero in primo piano,allo scopo usiamo un ramo di rosmarino a cui andremo ad incollare la teloxis aristata,in seguito useremo colla spray per attaccare il fogliame...............

Realizziamo anche le croci dei due campanili.............

Dipingiamo le nuvole.............

Il lavoro e' praticamente concluso ,guardo il calendario e mi accorgo che e' gia' Natale (anche quest'anno ce l'abbiamo fatta!)allora auguri di Buon Natale a tutti e al prossimo diorama           ciao Valter

 

 

Questa "Adorazione dei Magi" e' ambientata nel cortile interno della Ca' d'oro a Venezia,come sempre partiamo dall'immagine che sara' fonte d'ispirazione per questo diorama.............

Si inizia con il trovare il punto di fuga...........

Tracciamo sulla base la planimetria..............

Si inizia a posizionare le pareti in prospettiva........

Come potete notare per via della prospettiva il pavimento risulta in salita.........

Livellamento della pavimentazione...................

Iniziamo la realizzazione del primo elemento..........la scala(partiamo da un modellino)...........

Il modellino..........

Realizzazione con compensato e polistirene.........

Sulle pareti tracciamo porte e finestre..........

Ritagliamo finestre e porte e iniziamo l'incollaggio dei solieri..................

Sempre in polistirene realizziamo i mattoni......................

La prima parete...............

Iniziamo la copertura a mattoni della scala....................

Copertura dell'edificio centrale con mattoni.....................stessa tecnica con fasciette di porex incise.....................

Rifiniamo il sottoscala...............

Iniziamo il rivestimento dell'edificio di lato............

Nella parte alta e' previsto un terrazzino.........predisponiamo la base.....................

Rifiniamo ulteriormente la scala................

Ecco le statuine che andranno a comporre la scena..................scegliamo la predisposizione....................

Nascondiamo le basi...................

 

Iniziamo la copertura della pavimentazione..................

Ecco il compensato dove ho pensato di riprodurre il pavimento mosaicato.............ci riusciro'........mah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

La situazione....................

Iniziamo la realizzazione della travatura del soffitto dell'androne..................

Sempre con compensato definiamo anche la seconda parte del pavimento a mosaico...........

Nel fondo dell'androne andremo in seguito a realizzare una vetrata a quadrilobi........

Veduta dall'alto..........

Rifiniamo ulteriormente l'androne con una seconda travatura e rivestimento della parete.........

Particolare della lavorazione della parete........................

Iniziamo a disegnare sul compensato la pavimentazione a mosaico(tengo a precisare che questa sara' disegnata a fantasia visto il complesso disegno originale)...........

Predisponiamo la posizione del pozzo...........

La pavimentazione del cortile sara' a spina di pesce..............quindi andremo ad incollare i mattoncini uno a uno.........

Iniziamo a colorare il pavimento a mosaico............

Una volta finito di colorare daremo al tutto una passata di vernice all'acqua..........diciamo che il tutto dalla colorazione al disegno lascia un po' a desiderare ma come dico sempre accontentiamoci!!!!!....................

Passiamo al parapetto della scala.........

Andiamo a crearci una dima per la mura merlata..........

Situazione.................

Completiamo la terrazza e rifiniamo le balconate..................

Con listelli di balsa realizziamo le finestre,per le inferriate useremo rete metallica........................stuccatura delle giunture..................

 

Stesso procedimento ma con incisione per simulare i vetri a scacchiera...............

Stuccatura........

Iniziamo la merlatura del portale..................

Situazione.............

Rifiniamo la mura merlata..........................

Rifiniamo le colonne di primo piano realizzando i capitelli......................

Completamento del sottoportico....................successivamente andro' ad inserire le colonne mancanti....................

Realizzazione del portone.........................

Iniziamo una prima fase di colorazione passando sul polistirene la solita mano di cementite all'acqua precolorata con un po' di terra d'ombra ..........

Rifiniamo il portone............................

Passiamo la mano di fondo su tutto il diorama (terra d'ombra naturale + blu oltremare)............................

Una volta fissate le statuine completiamo il pavimento di primo piano........................

Realizziamo l'ultimo particolare "architettonico"..........la finestra del portico.................

Con stampi realizziamo in das le faccine che successivamente andremo a collocare sul parapetto della scala e sul pozzo..................

Iniziamo la seconda fase della colorazione passando velocemente e a pennello asciutto in successione terra di siena naturale - terra di siena bruciata - terra di siena bruciata + bianco............

 

Per le parti in marmo andremo sul grigio fino ad aggiungere man mano il bianco................

Colorazione di una parete........particolare................

Realizziamo le restanti colonne del porticato...............alcuni capitelli sono stampi in resina,altri ho dovuto crearli in polistirene..............

Rifinitura di un'altra parete

Iniziamo a fissare il tutto alla base.........................

Ecco come si presentera' la vetrata del portico..................

Rifiniamo alcuni particolari........il pozzo...................

La statua sul portale.................

E come ultime le faccine in das collocate sulla scala.................

la situazione.......................

REalizziamo il boccascena e inscatoliamo il tutto

Prove di illuminazione.....................

A questo punto il diorama puo' dirsi concluso,anche questa avventura e' finita,guardo il calendario ed e' quasi Natale (anche per quest'anno ce l'abbiamo fatta!!!!!),allora Buon Natale a tutti..........ciao valter